• Panoramica
  • Itinerario
  • Incluso
  • Escluso
  • Informazioni

Scopri con noi la magia della prima capitale d’Italia!!! Una città in cui si respira la storia, dall’antico Egitto ai giorni nostri.

Primo giorno: ritrovo in prima mattinata dei Sig.ri partecipanti e partenza da Grosseto con nostro minibus Gran Turismo alla volta di Torino. Il capoluogo piemontese si presenta come una città dal fascino unico, dove sono passati imperatori, sono nati regni, in cui il potere ha lasciato segni indelebili. Torino è oggi una metropoli che guarda al proprio passato puntando al futuro con l'ambizione di una città che da piccolo villaggio pedemontano è divenuta la capitale di un regno e di una nazione, per poi trasformarsi in capitale del cinema e dell'automobile. Pranzo libero lungo il percorso. Nel primo pomeriggio, visiteremo la Mole Antonelliana che, con i suoi 163,35 metri di altezza, è il più alto edificio in muratura del mondo. Simbolo della città e ardita costruzione, fu iniziata nel 1862 da Alessandro Antonelli come tempio israelitico; dopo una sospensione, i lavori ripresero nel 1878 con la costruzione sopra la volta di una camera di granito, su cui poggiano una lanterna a due piani e quindi un cono altissimo che trasforma la pianta da quadrata in circolare. Successivamente, avremo modo di visitare il Duomo cittadino, che custodisce la Sacra Sindone, una delle più importanti reliquie del mondo cattolico. Raggiungeremo, quindi, il nostro hotel 4 stelle superior per l’assegnazione delle camere. Cena in ristorante. Serata libera e pernottamento.

Secondo giorno: prima colazione in hotel. In mattinata avremo modo di visitare Venaria Reale, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Il complesso della Reggia con l'incantevole scenario del Salone di Diana progettato a metà del Seicento da Amedeo di Castellamonte, la solennità della Galleria Grande e della Cappella di Sant’Uberto con gli immensi volumi delle Scuderie Juvarriane, opere settecentesche di Filippo Juvarra, è considerato uno dei capolavori assoluti del barocco universale. Pranzo libero dopo il rientro a Torino. Dopo il pranzo, raggiungeremo il famosissimo Caffè Al Bicerin, dove era solito recarsi il Conte Camillo Benso di Cavour per gustare la bevanda calda a base di caffè, cioccolata e crema di latte che dà il nome al locale. Nel pomeriggio visiteremo Palazzo Madama, in Piazza Castello, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Dove oggi sorge il palazzo, in epoca romana si trovava la Porta Decumana che segnava l’ingresso in città, mentre in epoca medievale venne eretta una fortezza con scopi difensivi. Ma è solo nel XVII secolo che Palazzo Madama, per opera di Maria Cristina di Borbone di Francia, che ne fece la propria residenza, iniziò ad acquistare il proprio sfarzoso aspetto attuale. Successivamente, visiteremo il Palazzo Reale, residenza dei Savoia e di Vittorio Emanuele II sino al trasferimento della capitale prima a Firenze e poi a Roma. Un susseguirsi di lusso, oro e pietre preziose si fondono in saloni e camere da letto dallo stile barocco d'impareggiabile bellezza. L'arredamento riflette i gusti barocchi delle famiglie che dominavano l'Europa in quel periodo; mentre la grandezza del palazzo da una indicazione della ricchezza del Regno piemontese. Dopo la visita, è previsto del tempo libero a disposizione per lo shopping. Rientro in hotel per la cena. Serata libera e pernottamento.

Terzo giorno: prima colazione in hotel. Dopo il check-out, visiteremo con audioguida il Museo Egizio, che, come quello del Cairo, è dedicato esclusivamente all’arte e alla cultura dell’Egitto antico. Molti studiosi di fama internazionale, a partire dal decifratore dei geroglifici egizi, Jean-François Champollion, che giunse a Torino nel 1824, si dedicano da allora allo studio delle sue collezioni, confermando così quanto scrisse lo stesso Champollion: «La strada per Menfi e Tebe passa da Torino». Pranzo libero dopo la visita del museo. Ci recheremo quindi al Castello del Valentino. Costruito a partire dal XVI secolo, venne trasformato e ampliato, per volontà di Cristina di Francia, moglie di Vittorio Amedeo I, da Carlo e Amedeo di Castellamonte: al gusto francese della madama reale si devono i tetti a falde inclinate. L’originario carattere di villa fluviale con affaccio sul Po fu in seguito alterato dallo sviluppo del fronte verso la città, con grande cortile d’onore chiuso su tre lati: in particolare furono rimaneggiati nel secolo XIX i due corpi laterali perpendicolari alla facciata, dotata di portico con loggia soprastante e affiancata da due torri quadrilatere. Dopo la visita, riprenderemo il nostro viaggio di rientro a Grosseto. Eventuale sosta lungo il percorso per la cena.

La quota comprende: minibus Gran Turismo e un autista, due cene e tre prime colazioni, visita alla Mole Antonelliana, visita al Duomo, visita a Palazzo Madama, visita a Palazzo Reale, visita al Museo Egizio, visita al Castello del Valentino, hotel 4 stelle superior, IVA di legge.

La quota non comprende: le bevande ai pasti, le mance, i pranzi, la tassa di soggiorno se prevista, ingresso alla Mole Antonelliana (€20,00), ingresso al Duomo (€5,00), ingresso alla Reggia di Venaria Reale (€14,00), ingresso a Palazzo Madama (€14,00), ingresso a Palazzo Reale (€15,00), ingresso al Museo Egizio (€15,00), tutto quanto non sia specificatamente indicato alla voce “La quota comprende”.

Per questo viaggio, è necessaria la carta di identità in corso di validità.

L'assicurazione, ancorché facoltativa, è vivamente consigliata.

Condizioni COVID: in caso la normativa non permetta la partenza o la corretta continuazione del tour, è previsto il rimborso del 100% della quota non usufruita. Condizioni particolari/generali: E’ richiesto un anticipo pari al 30% della quota al momento dell’iscrizione e il saldo entro e non oltre il 30esimo giorno di arrivo dei partecipanti al tour.